The Walking Dead: il mega cofanetto con 8 stagioni per una scorpacciata infinita di zombie

La recensione di The Walking Dead - Stagioni 1-8. Otto amaray, sei cartoline da collezione, 34 dischi e una marea di extra per tuffarsi nel mondo post-apocalittico di una serie tv di grande successo.

Come fare una vera e propria scorpacciata di zombie? Il gigantesco cofanetto recentemente distribuito da Warner Bros. Entertainment Italia ci viene in aiuto e ci propone per la prima volta tutte assieme le prime 8 stagioni di The Walking Dead, la serie tv tratta dall'omonimo fumetto di Robert Kirkman. Un prodotto ideale non solo per rivivere e ripassare gli otto anni di un dramma apocalittico su un devastante virus che ha sterminato l'umanità, trasformando la faccia del pianeta in un mondo dominato dagli zombie, ma anche per tirare le somme di una sorta di prima parte della serie, ovvero quella con il punto di vista di Rick Grimes, che ha fatto da guida per gli spettatori. Perché come noto la nona stagione della serie tv di successo ha preso una strada diversa con una rottura piuttosto drastica sul piano narrativo. Insomma un cofanetto imperdibile per i fan della serie tv, che andiamo a sviscerare nei dettagli.

Coversingole

Cofanetto extralarge con 8 amaray e 6 card da collezione

Cover Cofanetto

Per contenere le otto amaray, nelle quali a loro volta sono contenuti i 34 dischi con tutti gli episodi delle prime otto stagioni di The Walking Dead, serviva un cofanetto gigante di un certo tipo. Ecco dunque che le otto amaray (ciascuna con la copertina della propria stagione), vengono presentate in un cartonato dalle dimensioni notevoli, 14 centimetri di larghezza per 17 di altezza e ben 12 di profondità. Ma non è tutto: l'edizione infatti è arricchita anche da 6 cartoline da collezione dedicate ai personaggi della serie: Rick, Maggie, Negan, Tara, Ezekiel e Jadis, contenute in una bustina con il logo della serie. Una chicca per collezionisti che rende ancora più prezioso il prodotto.

Walking Card

Il video: un grintoso e ruvido look da apocalisse

The Walking Dead: Andrew Lincoln nella prima immagine della 5 stagione

In otto anni, anche l'homevideo è cambiato e ha fatto i suoi passi da gigante. Pertanto, sotto l'aspetto della qualità video, è quasi fisiologico un miglioramento dei video nelle ultime stagioni. In realtà, le differenze sono poche e spesso impercettibili, perché la serie ha mantenuto una qualità molto alta fin dalla prima stagione. Quello che caratterizza le immagini di The Walking Dead, è spesso un croma piuttosto desaturato, con colori poco intensi e morti, tipici da post-apocalisse e desolazione estrema, il tutto unito a una grana evidente ma naturale, che riesce a regalare al quadro quella grinta e quella sensazione di ruvidezza, che ben si adattano alle vicende dei vari episodi e al look della serie. Questo stile sporco, però, non va a ripercuotersi sulla definizione, perché il dettaglio resta sempre medio-alto, sia sui volti dei protagonisti che sugli zombi, fino alle varie ambientazioni. Son ben gestiti anche gli effetti CGI, che scorrono via senza dar vita a particolari sbavature. Insomma pur restando un prodotto nato per la televisione, con qualche inevitabile limite del caso, The Walking Dead può vantare un video di alto livello, e abbastanza omogeneo lungo tutto l'arco delle otto stagioni.

L'audio: avvolti dagli zombie grazie al DTS HD

The Walking Dead: un walker dell'ottava stagione

A parte le prime stagioni, presentate in un semplice Dolby digital 5.1, anche la tracce italiane godono del DTS HD Master Audio 5.1, proprio come quelle inglesi. E meno male, perché le tracce lossless consentono un grande coinvolgimento e soprattutto nelle scene più movimentate la sensazione di essere avvolti da rumori ed effetti è notevole. Il mix infatti è ottimo, tutti i diffusori fanno la loro parte, l'asse posteriore si dimostra preciso e puntuale, con uno standard anche superiore a quelli che di norma propongono le serie televisive. E anche il sub fa la sua presenza importante, soprattutto nella resa della colonna sonora. Naturalmente, l'originale conserva ancora qualcosa in più sul piano della naturalezza dei dialoghi, qui più coinvolgenti, e del microdettaglio, ma anche l'ascolto nella nostra lingua è comunque avvincente. Le sparatorie, le lotte, le gesta degli zombie e le loro urla consentono di farsi avvincere da una narrazione drammatica, contribuendo a creare un'atmosfere inquietante e suggestiva anche sul piano sonoro.

Gli extra: pronti a ore e ore di approfondimenti?

Locandina di The Walking Dead
Totale 8.5
Video 8
Audio italiano 8
Audio italiano 9
Extra 8.5

L'amaray di ogni stagione, oltre ai dischetti con gli episodi, contiene anche tutti gli extra. E come si può capire, stiamo parlando di un'enormità di contributi, ore e ore di materiale. Soprattutto dalla quarta stagione in poi, i contributi sono davvero parecchi. Chi desidera approfondire ogni tematica di The Walking Dead, dalla produzione alle riprese, dai segreti ai protagonisti, dalla musica agli effetti speciali, avrà modo di placare la sua sete con making of, interviste, dietro le quinte, scene eliminate e speciali vari. Impossibile descrivere ogni extra, vi proponiamo la carrellata di tutti i contributi con la loro durata. Tenendo presente che Il making of di The Walking Dead e Inside the Walking Dead sono composti da brevi clip per ogni episodio e vi diamo la durata totale.

Stagione 1
- Making of The Walking Dead (30')
- Inside The Walking Dead (15')
- A scuola di zombie (3')
- La ragazza in bicicletta (5')
- Sul set con Robert Kirkman (3')
- Come truccare uno zombie (7')
- In viaggio con Robert Kirkman (5')
- A spasso con Steven Yeun (4')
- Nel camper di Dale (3')
- Sul set con Andrew Lincoln (4')
- Al Comic-Con di San Diego (12')

Stagione 2
- Il cast della stagione 2 (5')
- Il vestiario (3')
- Lei combatterà (6')
- Potresti uccidere qualcuno (6')
- Nell'acqua stagnante (5')
- Il suono degli effetti (4')
- L'inchiostro prende vita (9')
- Incendio sul set (6')
- Il succo della musica (8')
- Vivi o lascia morire (7')
- Le viscere (6')
- Scene tagliate (29')

Stagione 3
- Un figlio che cresce (7')
- Occhio crudele (8')
- Morta ma non dimenticata (8')
- Il cuore di un guerriero (9')
- Michonne contro il Governatore (5')
- La sicurezza dietro le sbarre (10')
- La creazione dei morti (8')
- Viscere e gloria (8')
- Scene tagliate (13')

Stagione 4
- Making of di tutti gli episodi (75')
- Inside The Walking Dead (80')
- Scene tagliate (9')
- Trarre un'ispirazione (6')
- Hershel (8')
- Il ritorno del Governatore (9')
- Società, Scienza e Sopravvivenza (6')
- Dentro di studios KNB (18')
- Ritorno alla brutalità (8')

Stagione 5
- Making of di tutti gli episodi (61')
- Inside The Walking Dead (73')
- Scene tagliate (16')
- La costruzione di Alexandria (10')
- Gli zombie nel fuoco e nell'acqua (5')
- Sul set con Michael Cudlitz e con Josh McDermitt (16')
- Il viaggio di Beth, Bob, Noah e Tyreese (21')

Stagione 6
- Making of di tutti gli episodi (55')
- Scene tagliate (9')
- In memoriam (10')
- 601: Fuori dalla cava (8')
- Sangue e gloria: la morte di Nicholas (5')
- Legami forti (11')
- Negan: qualcuno da temere (5')
- Il volto della morte: zombie memorabili (4')
- Versione estesa di L'ultimo giorno sulla terra (65')

Stagione 7
- Inside The Walking Dead (59')
- Il making of di tutti gli episodi (49')
- Un mondo più grande (10')
- Distruggere e ricostruire (5')
- In memoriam (7')
- Un nuovo capitolo della paura (5')
- Gli sceneggiatori (4')
- Zombie memorabili (9')
- Le guerriere (8')
- Scene tagliate (19')

Stagione 8
- Making of (46')
- Inside The Walking Dead (55')

The Walking Dead: il mega cofanetto con 8...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Recensione The Walking Dead 9x01: andare avanti guardando indietro
Recensione The Walking Dead 9x08: Finalmente i Sussurratori